Scritto da: lacellula il 2009-08-06. Ultima revisione : 2009-08-06. Leggi gli altri appunti di Biologia Molecolare.

DNA polimerasi I procariotica

La DNA polimerasi I procariotica, oltre alla necessaria capacità polimerasica, possiede due attività esonucleasiche 5'→3' e 3'→5'. La bivalenza esonucleasica potrebbe sembrare inconcludente in un enzima di cui la cellula si serve per poter sintetizzare il DNA. In realtà la DNA polimerasi I possiede la caratteristica di enzima correttore di bozze. Se l'enzima inserisce una base sbagliata “a monte” l'attività esonucleasica 3'→5' è capace di togliere quella base mentre se l'enzima trova una o più basi “a valle” già legate o non appaiate le può rimuovere con l'attività esonucleasica 5' → 3'.

Vedremo più avanti che l'enzima DNA polimerasi I eucariotico è capace di eliminare i frammenti di RNA appaiati che servono per la duplicazione del filamento lento.

Frammenti di Kleenow

La DNA polimerasi I procariotica mediante una blanda proteolisi genera due porzioni proteiche. Una porzione è chiamata frammento di Kleenow, che ha una massa di circa 68KD ed ha la funzione di polimerizzazione e di attività esonucleasica 3'→5'. L'altro frammento, più piccolo rispetto al frammento di Kleenow, possiede un'attività esonucleasica 5'→3'.

 

Attività della DNA polimerasi I (POL I)

appunti ver.... ©