Scritto da: lacellula il 2010-08-30. Ultima revisione : 2010-08-30. Leggi gli altri appunti di Botanica sistematica.
Questi appunti sono stati inseriti da poco. Se ritieni che qualche parte debba essere riveduta perché non ti registri e scrivi le tue opinioni sul forum?

Conifere

Il phylum delle conifere, il cui termine vuol dire “portatrici di coni”, è ben conosciuto, anche perché il genere rappresentativo è Pinus, nel quale trovano posto i comuni pini. Questi alberi, maestosi ed imponenti, sono molto comuni negli habitat, specialmente montani, di tutto il mondo.

Nel pini i microsporangi, ovvero le formazioni che creano il granulo pollinico, sono presenti nella parte inferiore della pianta. I macrosporangi, nei quali si forma l'ovulo, per evitare l'autoimpollinazione, sono presenti nella parte superiore.

La riproduzione del pino è un evento molto complesso.

Ciclo riproduttivo di Pinus

Illustrazione 9: Ciclo riproduttivo di pinus


I coni macrosporangiati, comunemente definiti con il termine di pigna, producono la macrospora. I coni microsporangiati, anch'essi comunementi identificati come pigne, producono il granulo pollinico che viene trasportato a livello dei coni ovulati. Il cono macrosporangiato, a maturità, ha una caratteristica disposizione delle squame che si “allargano” per permettere al granulo pollinico di penetrarvi all'interno. La cosiddetta goccia di impollinazione permette al granulo pollinico, oramai giunto in prossimità del micropilo, di germinare emettendo il tubetto pollinico. Questa rappresenta la fase gametofitica maschile. Attraverso questo elemento passa il nucleo spermatico che giunge, all'appena formato, gametofito femminile il quale presenta numerosi archegoni. La poliembrionia è un fattore distintivo del ciclo vitale di Pinus, tuttavia soltanto un embrione, solitamente, si trasforma in un seme. Il seme, trasportato anche a distanza dal vento, germina e forma una nuova pianta.

appunti ver.... ©